La cura che cambia tra bit e atomi

L’unione tra innovazione sociale e tecnologica sta cambiando il modo in cui sono proposte soluzioni intorno ai temi della cura. Nuovi soggetti entrano in gioco e stanno dando vita ad alcuni dei cambiamenti più significativi degli ultimi decenni, come è successo nei media e nell’informazione.

Il tema della centralizzazione e decentralizzazione della cura è cruciale e richiede di essere discusso pubblicamente in un modo in cui i cittadini possano diventare consapevoli di tutte le sue implicazioni. Nello stesso tempo, l’ampia definizione di “digital social innovation” che da tre anni è promossa dalla Commissione Europea aiuta a descrivere un ambito nuovo in cui le tecnologie digitali si usano per affrontare le sfide della società e per promuovere modelli alternativi a quello dell’accentramento delle informazioni, dei dati e delle risorse nelle mani di pochi grandi attori dell’industria tecnologica.

Durante la Milano Digital Week i tre fablab milanesi WeMakeOpendot e TheFablab organizzano una tavola rotonda e tre workshop per iniziare una conversazione aperta alla cittadinanza a cui vi invitiamo a partecipare. L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo del programma Horizon 2020 in particolare sui progetti DSI4EU e Made4You e sarà ospitata dal Milano Luiss Hub for Makers and Students.

Il programma della due giorni si articola in due momenti: Tavola rotonda (15 Marzo h.18) – 3 Workshop (16 Marzo dalle h.9.30) – Esplora i dettagli di seguito.


Giovedì 15 Marzo –  Tavola rotonda

La cura che cambia tra bit e atomi
In che modo gli strumenti digitali come per esempio piattaforme online, applicazioni, software, elettronica e stampa 3D stanno diventando strumenti utili a far crescere l’impatto di soluzioni dal basso? Ne parliamo con chi a Milano lavora su progetti che sperimentano questo nuovo approccio collaborando con diversi attori, dalle istituzioni ai cittadini.

h.18 Apertura

h.18.30 Inizio

Introduzione

  • La cura come innovazione sociale digitale (Serena Cangiano,  Zoe Romano – WeMake e DSI4EU)
  • People-powered health – La cura comincia dalle persone (Simona Bielli – Nesta It)

Sessione: Makerspace e fablab per un sistema di cura aperto e sostenibile

  • Made4You – Un approccio aperto e inclusivo alla cura per le persone con disabilità fisiche (Enrico Bassi – Opendot e Made4You)
  • Da Opencare a Grippos – Da ricerca a piattaforma di servizio per ausili (Costantino Bongiorno – WeMake) –
  • La progettazione collaborativa per facilitare la comunicazione tra medico e paziente. (Matteo Ordanini e Massimo Temporelli – The Fablab)

Q&A

Stai anche tu usando strumenti digitali per affrontare un tema di cura? Vieni a raccontarlo e/o confrontarti con altri come te! Scrivici dsi4eu (at) wemake.cc

UPDATE:

Sarà con noi anche:

  • Stefania Pedroni, vicepresidente nazionale UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) – “La socializzazione tra i bambini e il gioco in relazione alla disabilità: la tecnologia e giochi digitali, i giochi inclusivi all’interno dei parchi gioco”

Iscriviti alla tavola rotonda


Venerdì 16 Marzo –  Workshop

h.13.30-17.00
Da maker ad azienda – Come trasformare un progetto maker in impresa” (a cura di Upstarter Incubator in collaborazione con WeMake) – Scopri i dettagli e iscriviti

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s